Le caratteristiche strumentali e organizzative delle imprese industriali

industriaLe imprese sono aziende di produzione diretta, che attuano un processo di trasformazione di materie prime e semi lavorati, o di assemblaggio di parti componenti, per ottenere prodotti finiti. Il processo di produzione tecnica diventa un processo di produzione economica con lo scambio dei prodotti ottenuti, che vengono venduti ad altri operatori commerciali o agli utilizzatori finali. I beni prodotti dalle aziende industriali possono essere già pronti per le destinazione a consumo, costituire semilavorati o essere beni strumentali che serviranno a loro volta per ottenere altri beni o servizi.

Le aziende industriali possono essere distinte a seconda di:

a)   Attività produttiva svolta;

b)   Destinazione  della produzione:

  1. Lavorazioni su commessa (prodotti commissionati per cliente specifico);
  2. Lavorazioni per il mercato (prodotti non su commissione);
  3. Lavorazione sia su commesse che per mercato.

c)   Definizione delle caratteristiche dei prodotti:

  1. A produzione standardizzata;
  2. A produzione su specifiche del cliente.

d)  Proprietà delle materie:

  1. Trasformazione materie proprie;
  2. Lavorazioni per conto terzi (lavorano la materia prime dal committente);

e)   Continuità del flusso produttivo:

  1. Produzione  job-shop ( volumi limitati per commissione cliente , ad es.: abiti su misura);
  2. Produzione a lotti ( in serie);
  3. Produzione in linea ( elevati volumi con caratteristiche simili, ad es.: automobili);
  4. Produzione di processi (ingenti volumi prodotti standardizzati).

f)   Prodotti ottenuti:

  1. Aziende monoprodotto;
  2. Aziende a produzioni differenziate;
  3. Aziende a produzioni congiunte.

g)   Dimensioni:

  1. Piccola impresa;
  2. Grande impresa.

h)  Orientamento  strategico:

  1. Aziende orientate alla produzione;
  2. Aziende orientate alle vendite;
  3. Aziende orientate al mercato.

i)    Stadio di vita dei prodotti:

  1. Aziende che operano in settori maturi;
  2. Aziende che operano in settori emergenti.

j)    Fattore produttivo prevalente:

  1. Aziende labour intensive (alta intensità lavoro);
  2. Aziende capital intensive (alta intensità capitale).

k)   Tasso di sviluppo/quota di mercato:

  1. Aziende ad alto tasso di sviluppo, con quota di mercato bassa;
  2. Aziende ad alto tasso di sviluppo, con quota di mercato elevata;
  3. Aziende a basso tasso di sviluppo, con quota di mercato bassa;
  4. Aziende a basso tasso di sviluppo, con quota di mercato elevata.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...